Fare il passo più lungo della gamba. Un’idea in cui credi, l’entusiasmo, potenzialità da sviluppare. E poi? e poi ci vuole una sana dose di coraggio – incoscienza direbbero i più. Ti fermi li, controlli la lunghezza delle tue gambe e ti domandi quale sia il tuo limite nel fare quel passo. Il caro Papà Gambalunga secondo me aveva meno problemi di questo tipo. Ad essere meno romantici e più realisti forse il signore in questione aveva un po’ più di denari su cui far affidamento. Diciamo che aiuta. Ecco.

1 comment

Aiuta. Talvolta. Altre volte fa inciampare. O soffoca del tutto.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *